Costi e cose da sapere prima di prendere un ufficio a Shanghai

Dovete prendere un ufficio a Shanghai? Leggete intanto il nostro articolo precedente sull’argomento, ora pero’ vi aggiorniamo con altri spunti in proposito.

In questo periodo stiamo curando l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione dell’ufficio che abbiamo trovato per un nostro cliente che ha aperto una societa’ a capitale straniero.

Intanto quando cercate un ufficio a Shanghai in un building classe A, la maggior parte sono disponibili a nudo, ovvero senza alcun arredo ne’ allestimento dato che chi lo ha occupato in precedenza ha per contratto l’obbligo di lasciarlo in questo stato, rimuovendo quindi anche il parquet se richiesto.

office 2, coperture parete e mezza lavagna

Questo per voi significa che dovrete ripartire dal pavimento per ripristinarlo, e cosi’ ogni altra superficie che e’ cemento puro.

E’ uno dei costi che dovrete mettere in preventivo. Se avrete preso un ufficio da 5-6-7mila euro al mese, non potrete spenderne certo poche migliaia per sistemarlo adeguatamente… ve ne vanno via almeno un 30-40mila, ad essere proprio col braccino corto.

Vi stiamo parlando della media dei casi per uffici in building classe A, a volte a Shanghai se ne trovano gia’ sistemati almeno di base dai precedenti inquilini, bisogna avere un po’ piu’ di fortuna in questo, e in ogni caso se chi c’era prima non aveva speso molto per i lavori, non avra’ lasciato il locale in un buono stato sicuramente.

A cosa fare attenzione allora?

  • Prima di tutto quando firmate il contratto di locazione cercate la clausola di abbandono locali, se richiedono tassativamente di rimuovere ogni cosa e lasciarlo allo stato di cemento originale, calcolate che avete una spesa per questo, alla fine.
  • Assicuratevi con l’amministrazione sui costi legati alla ristrutturazione: spesso hanno regole ferree e orari da imporre, per esempio i lavori solo entro le 7PM e 7AM, non prima non dopo, mentre nei fine settimana sono possibili lavori diurni. Chiedono anche una spesa per la rimozione degli scarti e detriti, negoziate bene se sara’ il vostro impresario a sbarazzarsi della maggior parte delle cose. Bisognera’ dare un deposito per i lavori che copra eventuali danni, di solito lo da’ l’impresa che avrete scelto, o voi…
  • Specie per i building piu’ “statali”, usciranno personaggi che annusano odore di soldi, sara’ dovere dell‘impresario oliarli a dovere per non avere intoppi su ogni cosa e controlli che blocchino i lavori per ogni sciocchezza. Chiaramente sara’ nel preventivo che vi sottoporra’ l’impresa, anche se sotto nessuna voce particolare.
  • L’impresa sara’ ovviamente di vostra fiducia ma non dategliene troppa, controllate lo stato dei lavori o incaricate qualcuno che abbia un occhio adeguato per ogni dettaglio. Non fate l’errore di dargli le chiavi e tornare a vederlo solo quando e’ finito…
  • Quinto, costi dei materiali. Non pensiate che tutto costi poco in Cina, le cose da due lire costano appunto poco, quelle di valore costano anche piu’ che da noi. Scegliendo l’impresario, non affidatevi a quello che vi asseconda cercando di limitare la spesa, fara’ un cattivo lavoro usando materiali scadenti. Informatevi anche con altri sui prezzi dei materiali e la loro qualita’.

 

Per maggiori informazioni su assistenza in Cina da parte dello staff di Mandarina Servizi, contattaci a questo link: mandarinaservizi.com/contacts

Leggi anche: Ricerca del personale in Cina, cose da sapere

 

 

 

Written by

By Mandarina Servizi Shanghai

No Comments Yet.

Leave a Reply

Message

WhatsApp Chat su WhatsApp