Registrazione del marchio commerciale in Cina obbligatoria per vendite online

La registrazione del tuo marchio commerciale in Cina deve essere fatta prima ancora di avere riscontri dal mercato o di partecipare a fiere per promuovere i tuoi prodotti nel Paese: il rischio che siano altri a registrarlo e’ molto elevato, con serie conseguenze per il tuo business nel mercato.

 
Nella registrazione del marchio commerciale, in Cina vige il principio del “first-to-file”.
Questo significa che un’azienda o una persona fisica puo’ registrare un marchio anche se questo e’ gia’ utilizzato e registrato in altri paesi.
Anche se non hai interessi in Cina al momento, stiamo parlando del mercato piu’ grande del mondo, con previsioni di crescita ulteriore nei prossimi decenni. Quello che ora puo’ sembrare lontano, fra qualche anno diventera’ probabilmente una realta’ concreta anche per i tuoi prodotti.

Cosa comporta se il tuo marchio commerciale e’ registrato da altri soggetti in Cina?

  1. Contraffazione: se per esempio produci e vendi calzature, chi lo avesse registrato in Cina le puo’ produrre e vendere nel Paese col tuo marchio, anche esportare in altri paesi se non lo hai registrato internazionalmente o non ne sei a conoscenza.
  2. Veto alla commercializzazione in Cina: chi ha registrato il tuo marchio ne detiene i diritti, quindi puo’ impedirne l’ingresso gia’ alle dogane.

Chi puo’ registrare un marchio in Cina?

Tutti, privati o aziende, con poca spesa e un solo documento o visura camerale.

Quindi la domanda e’: se basta cosi’ poco per registrare un marchio in Cina, tanto che chiunque lo puo’ fare, cosa aspetti a registrare quello che e’ il tuo valore aggiunto, il brand dei tuoi prodotti?

Aspettare significa rammaricarsene poi; spesso, quando si va a registrare un marchio in Cina, si scopre che e’ stato fatto da altri giusto poco tempo prima… bastava muoversi un po’ in anticipo!

E se uno ha gia’ registrato il mio marchio cosa posso fare?

  • Vai per vie legali, lunghe e costose. La Cina da qualche anno riconosce il pre-uso del marchio, ma non e’ una questione che si risolve facilmente e in poco tempo, non e’ neanche detto che si vinca. Tempo e soldi (parecchi) spesi…
  • Tratti privatamente con chi ha il tuo marchio in Cina e concordi una buonuscita, di solito abbastanza pesante.

Ci sono vari motivi per cui un marchio puo’ risultare gia’ registrato in Cina:

Il primo e’ la buona fede. Chi lo ha registrato lo ha fatto non sapendo che quel nome era gia’ esistente.

Capita, specialmente se il nome del marchio non brilla per originalita’.

Spesso il marchio registrato e’ simile al tuo, non identico. Questo pero’ rende difficoltosa la registrazione nella stessa categoria in quanto viene considerato troppo simile a quello gia’ registrato, e molto probabilmente verra’ rigettato.

Come detto sopra puo’ essere stato registrato da altri soggetti con intento di contraffazione, ma molto piu’ spesso viene registrato per opportunismo.

Soggetti definiti in gergo “squatter” si appropriano di marchi esistenti per poi cederli in una eventuale disputa, ovviamente con un compenso che non e’ mai da poco…

Apple nel 2012 ha pagato 60 milioni di dollari per avere la proprieta’ del nome Ipad in Cina da un’azienda locale lo aveva registrato.

Molti marchi stranieri sono in attesa di risolvere la stessa questione prima di poter entrare nel mercato cinese.

Non riguarda solo grandi marchi internazionali, la maggior parte dei casi tocca marchi di aziende medio-piccole, poco note o in espansione sulle quali gli squatters fanno un investimento, e spesso non devono neanche aspettare molto per rifarsi delle spese.

Non bisogna pensare solo a vendere in Cina: capita spesso che siano gli importatori a registrare i marchi dei loro fornitori esteri in quanto questi non se ne occupano o non ne sono al corrente. Chiaramente li mette in una posizione di vantaggio futura.

Come fai a trovare un altro importatore o a entrare da te nel mercato se non hai la proprieta’ del tuo marchio?

Mettiti al riparo quindi e registra il tuo marchio in Cina, sei al sicuro per 10 anni senza altre spese, e puoi rinnovare alla scadenza!

Nell’ecommerce la registrazione del marchio e’ obbligatoria per l’apertura di flagship store, alla categoria 35 (pubblicita’), chiaramente e’ vivamente consigliato anche nella categoria di appartenenza, almeno.

Contattaci per una verifica gratuita sulla disponibilita’ del tuo marchio per registrazione in Cina o una quotazione!

 

Written by

By Mandarina Servizi Shanghai

No Comments Yet.

Leave a Reply

Message

WhatsApp Chat su WhatsApp